"In questi giorni stiamo valutando una collaborazione tra l'associazione dei commercianti Farò, sempre disponibile a questo tipo di sinergie, e l'Opitergina per creare qualche pacchetto a beneficio di ospiti, tifosi e appassionati che arriveranno nel nostro Comune, così da rendere quanto più piacevole il soggiorno". Lo annuncia Enrico Patres (nella foto sopra), assessore allo sport di Oderzo, città che presta l'organizzazione ed il nome al 17esimo "Trofeo nazionale Ristorante Loris", torneo rivolto alla categoria Esordienti 2007 in programma dal prossimo martedì 23 a giovedì 25 aprile.

All'evento parteciperanno Fiorentina, Cittadella, Padova, Ancona, Udinese, Cjarlins Muzane, Union Feltre, Union Pro, Südtirol, Opitergina, Nervesa, Vicenza, Montebelluna, Pordenone, Triestina, Unione Graticolato, Giorgione Calcio, Luparense, Liventina e Vigontina, pronte a scendere in campo negli impianti di via Sansovino, a Volpago del Montello, e dello stadio Opitergium di Oderzo.

"L'amministrazione comunale è molto orgogliosa di poter ospitare una simile manifestazione, per l'importanza e la storia di questo torneo, ma anche per il blasone delle squadre che vi prenderanno parte, sia del territorio che di Serie A - commenta Patres - Significa che Oderzo può seriamente candidarsi a punto di riferimento per tutta la provincia: lo stesso stadio comunale, a dispetto dell'età, è ancora un gioiello, e sono sicuro che la società Opitergina, saprà portare avanti a dovere il prestigio e la tradizione di questa manifestazione".

Un torneo capace di valorizzare il calcio giovanile e allo stesso tempo il territorio. "Siamo sempre favorevoli ad eventi di questo tipo, che portano lustro all'amministrazione comunale ed alla stessa cittadina, ma soprattutto un ritorno economico per gli operatori della zona e gli esercizi commerciali: l'interesse che muove questa manifestazione è conosciuto", aggiunge l'assessore Patres, che sottolinea in chiusura: "Dove ci sono i giovani c'è sempre gioia ed è giusto che sia così: lo sport dev'essere prima di tutto divertimento".

Renato Povellato Volpago del Montello2

Entusiasmo, quello di Patres, condiviso anche da Renato Povellato (nella foto sopra), vice sindaco di Volpago, paese che ospiterà le gare di qualificazione alla fase finale del torneo: "Siamo felici di prestare i nostri impianti, per noi è motivo di prestigio e di beneficio - commenta - Confido in una grande presenza di giovani sugli spalti: vedere da vicino queste squadre potrà essere da incentivo per molti per approcciarsi al mondo dello sport. Il calcio, ma qualsiasi sport, aiuta i ragazzi a socializzare. Poi, ovviamente, i più bravi emergono e speriamo che anche quest'anno non mancheranno le sorprese. Da non trascurare è anche il risvolto positivo dal punto di vista turistico: chi arriverà nel nostro Comune avrà l'occasione di conoscere il Montello e le bellezze che il nostro paese sa offrire, potrà innamorarsene e magari, un giorno, ritornare".

Manca poco al fischio d’inizio del 17esimo "Trofeo nazionale Ristorante Loris", primo torneo Usd Opitergina, competizione riservata alla categoria Esordienti 2007 in programma da martedì 23 a giovedì 25 aprile 2019. Dopo la conferma delle società partecipanti, settori giovanili di spicco a livello locale ma anche nazionale, si attende solamente la redazione del calendario delle partite, che si disputeranno su due campi invertiti negli impianti sportivi di Oderzo e Volpago del Montello.

Al timone dell'evento, l'Hotel del Parco Ristorante da Loris, da sempre primo sostenitore della valorizzazione del territorio attraverso lo sport, e l'Usd Opitergina, con la collaborazione del Prodeco Montello. A sfidarsi sui campi di Marca saranno Fiorentina, Cittadella, Padova, Ancona, Udinese, Cjarlins Muzane, Union Feltre, Union Pro, Südtirol, Opitergina, Nervesa, Vicenza, Montebelluna, Pordenone, Triestina, Unione Graticolato, Giorgione Calcio, Luparense, Liventina e Vigontina.

"Questo trofeo in passato ha saputo regalarci grandi soddisfazioni e l'obiettivo è quello di crescere ancora. Siamo arrivati ormai alla 17esima edizione, un traguardo che non vuole essere un punto di arrivo ma di partenza - spiega Loris Bellè, titolare del ristorante e ideatore del trofeo - Il torneo non è solo calcio, ma un volano per il turismo locale. Ogni anno, infatti, sono migliaia gli appassionati che si riversano nel nostro territorio, riconoscendone le peculiarità e creando un indotto per le attività ricettive e non solo. Lo scorso anno, ad esempio, sono stati duemila gli spettatori che hanno assistito alla finale a Conegliano, senza contare quanti hanno presenziato nella fase a gironi. Numeri importanti che per noi sono motivo di orgoglio e ci spronano a migliorarci ogni anno".

Concetto ribadito anche da Giuliano Mascherin (nella foto sopra),  direttore generale dell'Usd Opitergina, società a cui per la prima volta è affidata l'organizzazione: "Lo scorso anno abbiamo ospitato nel nostro stadio la fase eliminatoria del torneo, cogliendone la valenza, la portata e l'importanza a livello nazionale. Quest'anno, quindi, abbiamo accettato volentieri la possibilità di organizzare l'evento, con la volontà di proseguire questo impegno anche in futuro: vogliamo dare un contributo alla nostra città, affinché il trofeo diventi per Oderzo un valore aggiunto, continuativo nel tempo, capace di creare nuove opportunità anche per le nostre attività commerciali. L'impegno dell'Opitergina sarà massimo, con la speranza già dal prossimo anno di allargare la partecipazione anche alle società straniere".

IMG 8567

"Abbiamo accolto con entusiasmo la possibilità di ospitare la 17esima edizione del torneo e siamo pronti a dare il nostro contributo - fa sapere Carlo Casagrande (nella foto sopra),  direttore sportivo del Prodeco Montello - Per una società emergente come la nostra, che da poco si sta ritagliando un ruolo di spessore all'interno del panorama calcistico locale, è motivo di orgoglio. Viste le squadre che parteciperanno il ritorno d'immagine è assicurato. Per noi, inoltre, il torneo è l'occasione per promuovere il calcio giovanile, il nostro principale obiettivo: siamo pronti a garantire a quanti affolleranno il nostro impianto un'organizzazione all'altezza".

Conto alla rovescia per il 17esimo "Trofeo nazionale Ristorante Loris". A scendere in campo saranno i migliori settori giovanili nazionali, categoria Esordienti 2007, che da martedì 23 a giovedì 25 aprile 2019 si daranno appuntamento sui campi di Oderzo e Volpago del Montello, per contendersi la vittoria della prima edizione del torneo targato Usd Opitergina.

Un torneo che strizza l'occhio al grande calcio e che già in passato si è confermato una delle migliori vetrine del panorama calcistico nazionale. Saranno 20 le squadre che si daranno battaglia: Fiorentina, Cittadella, Padova, Ancona, Udinese, Cjarlins Muzane, Union Feltre, Union Pro, Südtirol, Opitergina, Nervesa, Vicenza, Montebelluna, Pordenone, Triestina, Unione Graticolato, Giorgione Calcio, Luparense, Liventina e Vigontina.

Non è un caso che nell'albo d'oro della manifestazione compaiano società di spicco, con Juventus e Milan ad impreziosire l'elenco. Sono decine i campioni che in quasi vent'anni dalla prima edizione del trofeo, dopo gli esordi sui campi della Marca, hanno raggiunto la ribalta internazionale: si pensi a Federico Chiesa, punto di riferimento nella Fiorentina di Stefano Pioli, e a Federico Bernardeschi, oggi attaccante della Juventus, per citare gli esempi più recenti. Ma andando a ritroso, come non ricordare il rigore di Sebastian Giovinco al "Raffaele D'Agostin" di Pieve di Soligo o le giocate di Giuseppe Rossi, all'epoca giovane talento del Parma.

Un appuntamento che diventa anche un volano per il turismo locale, in un territorio che trascorso il centenario dal termine della Grande Guerra richiama nei paesi che ne hanno segnato la storia il pubblico delle grandi occasioni. A parlare sono i numeri della passata edizione del trofeo: sono 2 mila gli spettatori che hanno assistito alla finale tra Fiorentina e Pordenone al "Narcisio Soldan" di Conegliano, ai quali vanno aggiunte le migliaia di appassionati che hanno riempito l'impianto nella fase a gironi, insieme allo stadio Opitergium di Oderzo e agli esercizi e strutture della zona.

Alla regia dell'evento l'Hotel del Parco Ristorante da Loris, ancora una volta in prima linea nella valorizzazione del territorio attraverso lo sport, e l'Usd Opitergina, che presta il nome alla 17esima edizione del trofeo, con la collaborazione del Prodeco Montello. Oltre a Loris Bellé, titolare del ristorante che dal debutto nel 2001 dà lustro al trofeo, partecipano a vario titolo all'organizzazione dell'evento anche Moreno Zanchetta, Mauro Zanatta e Michele Fiorot.

La data da cerchiare in rosso è quella di martedì 23 aprile 2019, quando gli impianti di via Sansovino, a Volpago del Montello, e dello stadio Opitergium di Oderzo, ospiteranno le prime gare dei gironi di qualificazione, accompagnando tifosi e appassionati verso la finale al comunale di via Stadio, in programma giovedì 25 aprile 2019.